AccessibilitàAccessibilitàAccessibilità
Ricerca in:
Ricerca

Ricerca Avanzata








Data 21/07/2017
Titolo Cittadini da avviare in attività socialmente utili anno 2018.
Foto
Dettagli
Testo
Diramato il bando: scadenza 1° agosto 2017
 
SAN GREGORIO – L’Amministrazione comunale sangregorese, con delibera del 29 giugno ha diramato il bando per l’assegno economico per il servizio civico relativo all’anno solare 2018.
Gli aventi diritto hanno tempo fino al 1° agosto 2017 per inoltrare la propria istanza.
Possono partecipare i residenti privi di occupazione e in stato di bisogno che siano residenti nel Comune di San Gregorio da almeno un anno e che abbiano un età compresa tra i 18 e 60 anni per le donne e tra i 18 e i 65 anni per gli uomini. Non possono, invece, parteciparvi coloro i quali fanno parte di nuclei familiari che beneficiano già dell’assegno economico o di altra forma di assistenza erogata da altri organismi pubblici.
Per ogni nucleo familiare potrà usufruire del servizio civico soltanto un componente..
Per i soggetti ex detenuti, ex tossicodipendenti, disabili mentali, portatori di handicap o di un disagio sociale si prescinde dalla graduatoria e per loro sarà predisposto un apposito progetto redatto con i servizi sociali specialistici.
Le istanze dovranno pervenire all’Urp (Ufficio relazioni con il pubblico)  di Piazza Marconi, 11, o in Delegazione comunale di Largo Mignemi (nei pressi di Via Sgroppillo, 17) tutti i giorni da lunedì a venerdì dalle ore 9 alle ore 12 e nei giorni di martedì e giovedì anche dalle ore 15,30 alle ore 17,30.
Per informazioni più dettagliate i cittadini potranno rivolgersi all’Ufficio Servizi Sociali di Via Bellini, 7, ( 1° piano) aperto lunedì dalle ore 9 alle ore 13 e giovedì dalle ore 15 alle 17,30.
      
          
 San Gregorio di Catania 21 luglio 2017  
 
Alfio Patti
Ufficio Stampa
 
Data 19/07/2017
Titolo Prevenzione antincendio
Foto
Dettagli
Testo San Gregorio si prepara alla nuova ondata di caldo prevista dal 21 al 25 luglio

SAN GREGORIO – A seguito dell’arrivo di un’ondata di forte calore prevista dal 21 al 25 luglio così come comunicato dal servizio Meteo, e la possibilità di nuovi incendi, che già tanto hanno colpito il territorio sangregorese nei giorni scorsi, il sindaco di San Gregorio, Carmelo Corsaro, ha diramato un avviso a tutela della cittadinanza.
Nell’Avviso il primo cittadino invita e diffida tutti i proprietari a provvedere, nel termine di 48 ore dalla data della pubblicazione dell’atto avvenuta nel pomeriggio di martedì 18 luglio, a dare esecuzione all’ordinanza n. 9 emessa il 25 maggio per fronteggiare e prevenire e contrastare il rischio di incendi boschivi.
Perseverando nel comportamento omissivo saranno applicate le sanzioni previste nell’ordinanza. Sono già numerosi i proprietari verso i quali scatterà la diffida e quindi le successive sanzioni. Se la pubblica e privata incolumità saranno messi a rischio i proprietari saranno segnalati all’autorità giudiziaria.
Il sindaco, inoltre, invita tutti i cittadini a collaborare in caso di incendi, così come hanno fatto nei giorni scorsi, ma senza lasciarsi andare ad atti di rischioso eroismo.
Per questo motivo, per i giorni venerdì, sabato e domenica è stato istituito un numero di emergenza al quale segnalare eventuali rischi: 335-7447224, che sarà attivo a partire dalle ore 14 di venerdì, h24, fino a lunedì mattina alle ore 8.
Da quel momento in poi i numeri a disposizione saranno quelli degli uffici comunali e della Polizia locale.
Il Comune di San Gregorio, inoltre, ha allertato, richiamandoli alla reperibilità, tutti gli operatori capaci di intervenire in caso di incendi ognuno per la propria competenza, predisponendo anche l’apertura delle palestre delle scuole di Via Fondo di Gullo e di Via Sgroppillo, nel caso fosse necessario evacuare gli abitanti.
Infine, i cittadini che ripuliranno i loro terreni dalle sterpaglie dovranno portare il materiale nell’isola ecologica e non lasciarlo accumulato nello stesso terreno.

Alfio Patti
Ufficio Stampa
Data 15/07/2017
Titolo San Gregorio aggredito dal fuoco
Foto
Dettagli
Testo Le fiamme attaccano il cuore della “Riserva Naturale” distruggendone i due terzi
 
SAN GREGORIO – Nei giorni 12 e 13 luglio San Gregorio è stato vittima di vili attentatori dell’ambiente che hanno appiccato il fuoco in tre punti diversi del territorio, soprattutto in zone poco accessibili alla forze di soccorso come quelle della Riserva Naturale “Immacolatelle e Micio Conti”, fiore all’occhiello della cittadina sangregorese, e a ridosso di zone residenziali in aperta campagna.
Il territorio è stato colpito nella sua globalità e la Riserva ha perso quindici ettari sui ventidue che la costituiscono.
Il fuoco ha cominciato a propagarsi intorno alle ore 11 di giorno 12 e ha smesso alle ore 9 del mattino del giorno dopo.
Gli agenti della forestale hanno individuato tre punti fuoco nella Riserva, un altro nello svincolo di Paesi Etnei che ha messo a rischio le diverse attività ricadenti sul posto, compreso un distributore di benzina, e un terzo all’altezza di Via Marco Polo.
Inizialmente i cittadini hanno agito con mezzi propri, con grande senso di responsabilità e partecipazione, quindi sono state attivate tutte le procedure di protezione civile.
L’Amministrazione comunale è intervenuta con i mezzi a disposizione e con la Polizia locale dando una cadenza di priorità agli interventi, salvando per prima l’azienda agricola con allevamento di animali “Gangemi”, e intervenendo laddove il fuoco stava per lambire le abitazioni di Via Scala.
Subito dopo sono arrivati i volontari della Protezione civile dei Comuni di Aci Sant’Antonio, Nicolosi, San Giovanni La Punta, Trecastagni, Tremestieri Etneo, Valverde, Viagrande e Zafferana.
L’Acoset ha inviato numerose autobotti per far fronte all’emergenza.
Le attività sono state coordinate dal sindaco, Carmelo Corsaro, in stretto contatto col Prefetto, Silvana Riccio fino al pomeriggio, momento in cui è arrivato il Nucleo operativo del Corpo forestale, al comando del dott. Luca Ferlito, che con un grosso spiegamento di forze è riuscito ad intervenire in maniera forte e domare e circoscrivere gli incendi. Infine sono arrivati i vigili del fuoco. Nella tarda serata, sua eccellenza il Prefetto di Catania, è venuto sul posto per far sentire la vicinanza delle Istituzioni. Sono intervenuti adoperandosi attivamente, in quanto appartenenti al territorio, anche gli onorevoli regionali Sammartino e Sudano.
« Il danno ambientale è elevatissimo – ha commentato addolorato il sindaco, Carmelo Corsaro -.
Questa esperienza, che avrei voluto non vivere, mi ha dato la consapevolezza che siamo una grande collettività e una grande famiglia e che riusciamo ad essere tutti partecipi nella tutela del nostro patrimonio umano e ambientale. Ringrazio tutti i sangregoresi che hanno collaborato e tutte quelle forze in campo spiegate in questa grandissima emergenza.
« E’ stato un attacco al territorio di San Gregorio – ha continuato il dott. Corsaro -, a mio avviso è stato colpito il Comune che è fulcro della viabilità di tutta l’area metropolitana e oserei dire di tutta la Sicilia orientale. I caselli autostradali sono stati messi a rischio dall’incendio sviluppatosi presso lo svincolo Paesi Etnei, altro nodo cruciale della viabilità pedemontana. Colpire così duramente la Riserva in contemporanea avrà avuto lo scopo di distrarre le forze impegnate su altri punti. 
Non c’è, secondo me, un disegno malavitoso, perché non ne comprenderei la finalità, ma la follia di singoli elementi che godono nel far male alla collettività».
          
 San Gregorio di Catania 14 luglio 2017  
 
Alfio Patti
Ufficio Stampa
Data 14/07/2017
Titolo Arrestato, dalla Polizia locale, topo d’auto a San Gregorio
Foto
Dettagli
Testo SAN GREGORIO – Arrestato oggi un cinquantenne pluripregiudicato mentre stava per rubare un’auto in Via Catira.
Due agenti della Polizia locale, durante l’attività d’istituto finalizzata anche a visionare le aree colpite dall’incendio di questi giorni, hanno individuato l’uomo mentre forzava la serratura di una volkswagen parcheggiata in Via Catira.
Alla vista degli agenti l’uomo ha tentato di fuggire ma è stato bloccato e messo in sicurezza.
Subito dopo è arrivata un’altra pattuglia di Polizia locale e una dei carabinieri della locale stazione.
Il pregiudicato è stato condotto in caserma dove è stata avviata per lui la procedura di arresto e il trasferimento nella casa circondariale.
«Ciò dimostra – ha commentato il sindaco, Carmelo Corsaro – che San Gregorio è presidio di legalità».
 
      
          
 San Gregorio di Catania 14 luglio 2017  
 
Alfio Patti
Ufficio Stampa
 
Data 14/07/2017
Titolo L’arte e il teatro per esorcizzare la sindrome di Russell-Silver
Foto
Dettagli
Testo SAN GREGORIO - Si è svolto con successo, nell’Auditorium “C.A. Dalla Chiesa” di San Gregorio lo spettacolo di beneficenza dal titolo “Il ritratto della salute”, di Chiara Stoppa e Mattia Fabris.
La manifestazione è stata organizzata dall’Associazione italiana sindrome di Russell-Silver (Aisrs), organizzazione Onlus senza finalità di lucro fondata nel 2013 da Luana Pennisi e Silvia Mariotti.
La sindrome di Russell-Silver è una patologia rara e ancora poco conosciuta, anche nello stesso ambiente medico, che porta principalmente bassa statura armonica, asimmetria corporea e facies caratteristica.
L’Associazione “Aisrs”, alla quale l’intero ricavato della vendita dei biglietti è stato devoluto, è riuscita negli anni a trovare 9 adulti e 29 bambini affetti dalla sindrome; si è dotata di un Comitato Scientifico costituito da diversi medici provenienti da tutta Italia e dalla Francia e, collaborando con gli stessi e con l’Istituto Giannina Gaslini di Genova, ha dato avvio a gennaio 2017 ad un importante progetto di ricerca.
«La nostra Associazione – ha spiegato la fondatrice Luana Pennisi - opera in tutta Italia allo scopo di dare assistenza ai pazienti affetti ed alle loro famiglie e di sensibilizzare la popolazione riguardo l’esistenza della sindrome, obiettivo con il quale si è voluto organizzare questo riuscito evento. «Offrire speranza, coraggio e sostegno – ha concluso Luana Pennisi -  sono alcuni tra gli scopi che i membri dell’Associazione si prefiggono tramite il loro operato, nonché i punti cardine del monologo teatrale che è stato portato in scena da Chiara Stoppa, attrice diplomata presso il Piccolo Teatro di Milano».
“Il ritratto della salute” racconta infatti la storia di Chiara dal momento in cui a 25 anni si è trovata a dover fronteggiare il Linfoma di Hodgkin, un tumore maligno, fino alla guarigione completa, ottenuta nel 2008. Numerosi i partecipanti allo spettacolo, che è stato dedicato per volontà degli organizzatori dell’evento ad Arianna Berti, scomparsa il 3 maggio scorso all’età di 13 anni a causa di un tumore a cellule germinali.
   
          
 San Gregorio di Catania 14 luglio 2017  
 
Alfio Patti
Ufficio Stampa
Data 04/07/2017
Titolo Cittadini da avviare in attività socialmente utili anno 2018.
Foto
Dettagli
Testo Diramato il bando: scadenza 1° agosto 2017
 
SAN GREGORIO – L’Amministrazione comunale sangregorese, con delibera del 29 giugno ha diramato il bando per l’assegno economico per il servizio civico relativo all’anno solare 2018.
Gli aventi diritto hanno tempo fino al 1° agosto 2017 per inoltrare la propria istanza.
Possono partecipare i residenti privi di occupazione e in stato di bisogno che siano residenti nel Comune di San Gregorio da almeno un anno e che abbiano un età compresa tra i 18 e 60 anni per le donne e tra i 18 e i 65 anni per gli uomini. Non possono, invece, parteciparvi coloro i quali fanno parte di nuclei familiari che beneficiano già dell’assegno economico o di altra forma di assistenza erogata da altri organismi pubblici.
Per ogni nucleo familiare potrà usufruire del servizio civico soltanto un componente..
Per i soggetti ex detenuti, ex tossicodipendenti, disabili mentali, portatori di handicap o di un disagio sociale si prescinde dalla graduatoria e per loro sarà predisposto un apposito progetto redatto con i servizi sociali specialistici.
Le istanze dovranno pervenire all’Urp (Ufficio relazioni con il pubblico)  di Piazza Marconi, 11, o in Delegazione comunale di Largo Mignemi (nei pressi di Via Sgroppillo, 17) tutti i giorni da lunedì a venerdì dalle ore 9 alle ore 12 e nei giorni di martedì e giovedì anche dalle ore 15,30 alle ore 17,30.
Per informazioni più dettagliate i cittadini potranno rivolgersi all’Ufficio Servizi Sociali di Via Bellini, 7, ( 1° piano) aperto lunedì dalle ore 9 alle ore 13 e giovedì dalle ore 15 alle 17,30.
      
          
 San Gregorio di Catania 03 luglio 2017  
 
Alfio Patti
Ufficio Stampa
Data 30/06/2017
Titolo No all'abbandono degli animali
Foto
Dettagli
Testo SAN GREGORIO – Domenica 2 luglio in Piazza Immacolata, dalle ore 9,30 alle ore 12,30, l’Enpa col patrocinio del Comune di San Gregorio promuove un evento “antiabbandono” e una campagna pro adozioni e microcippatura cani gratuita.
Il Comune di San Gregorio, la Polizia Municipale e l’Enpa, anche quest’anno hanno organizzato uno sportello itinerante con ambulanza veterinaria per l’informazione in tema di anagrafe canina e per l’applicazione di microchip ai cani non ancora iscritti all’anagrafe canina della provincia di Catania.
«Iscrivere il proprio cane all’anagrafe canina – spiega L’Enpa - è un atto di responsabilità e di amore nei confronti dei nostri animali che consente il ritorno a casa dei cani smarriti con un sistema di tracciabilità sicuro. Per l'iscrizione è sufficiente presentare un documento di identità e codice fiscale del proprietario e naturalmente il cane».
Secondo la legge regionale n. 15/2000 i cittadini residenti in Sicilia, sono obbligati a registrare all’anagrafe i cani di cui sono proprietari o detentori, a qualsiasi titolo, entro 180 giorni dalla nascita degli animali. L’inosservanza dell’obbligo di iscrizione all’anagrafe canina comporta una sanzione pecuniaria da 86,00 a €. 520,00 euro.
     
          
 San Gregorio di Catania 30 giugno 2017  
 
Alfio Patti
Ufficio Stampa
 
Data 21/06/2017
Titolo Il Comieco-Anci destina 30.000 euro al Comune di San Gregorio per la “differenziata”
Foto
Dettagli
Testo SAN GREGORIO – Il Comune di San Gregorio è tra i vincitori del bando Comieco- Anci destinato ai Comuni convenzionati per lo sviluppo della raccolta differenziata di carta e cartone.
La cifra assegnata per il 2017 al Comune di San Gregorio è di circa 30.000 euro destinata all'acquisto di strumenti utili ad incentivare la raccolta differenziata, tra questi sacchetti, contenitori piccoli e grandi per scuole e condomini, e carrellati.
Con questa iniziativa, il Comieco ha messo a disposizione 1 milione di euro da destinare ai Comuni per l’acquisto di nuove attrezzature necessarie ad avviare o migliorare il servizio di raccolta differenziata di carta e cartone nei Comuni medio piccoli con performance molto al di sotto della media nazionale.
Il Consorzio ha assegnato a ciascun aggiudicatario, in funzione del progetto e contributo approvato, un obiettivo di raccolta da raggiungere in un tempo prestabilito, garantendo anche supporto tecnico e attività di comunicazione ad hoc.
«Siamo stati contenti del finanziamento ottenuto – ha commentato il primo cittadino, Carmelo Corsaro - perché testimonia ancora una volta l’attenzione che l’Amministrazione rivolge alla raccolta differenziata.
«Questo risultato non è un merito ma un’opportunità – ha concluso il dott. Corsaro - in quanto abbiamo ancora grandi margini di miglioramento soprattutto nella frazioni della plastica e della carta, oggetto del finanziamento. Non dobbiamo arrenderci e cercare ogni forma di incentivazione per rendere sempre più vivibile San Gregorio».
Per la provincia di Catania, oltre al Comune di San Gregorio, si sono aggiudicati il bando i Comuni di Paternò, Ramacca, Caltagirone, Gravina e Mascali.
   
          
 San Gregorio di Catania 20 giugno 2017  
 
Alfio Patti
Ufficio Stampa
 
Data 21/06/2017
Titolo Approccio multimodale alla fibromialgia, incontro a San Gregorio
Foto
Dettagli
Testo SAN GREGORIO – “Approccio multimodale alla fibromialgia”. Questo il titolo dell’incontro organizzato dalle associazioni “Prisma” e “L’occhio di Horus” e patrocinato dal Comune di San Gregorio che si terrà domenica, 25 giugno alle ore 17, nell’Auditorium comunale di San Gregorio, Via Carlo Alberto, 6.
Interverranno il dott. Sergio Chisari, responsabile servizio Terapia del dolore, Az. Policlinico Vittorio Emanuele Catania, dott. Mario Zappalà, medico anestesista, fisiatra, Antonio Litrico, maestro Shiatsu, Thelma D’Amico, dottoressa in Scienze e tecniche psicologiche, Patrizia Fumagalli, insegnante Yoga, Rita Maria Coppa, operatrice Reiki.
Ingresso libero.
  
 
 
         
 San Gregorio di Catania 20 giugno 2017  
 
Alfio Patti
Ufficio Stampa
 
Data 20/06/2017
Titolo Non c’è tregua per gli sporcaccioni a San Gregorio
Foto
Dettagli
Testo Prosegue senza sosta il lavoro dell'Amministrazione comunale di San Gregorio contro chi sporca, contro chi non rispetta l'ultima ordinanza emanata dal sindaco Carmelo Corsaro che regolamenta orario e giornate per il conferimento della differenziata e dell'indifferenziata.
Sulla questione operano con zelo gli agenti della Polizia locale, coordinati dal nuovo comandante Umberto Bonaccorso, che in questi giorni hanno individuato diversi trasgressori.
«Nei giorni scorsi – ha comunicato il comandante Bonaccorso – è stata accertata la presenza di rifiuti indifferenziati in diverse strade del territorio sangregorese. Prima di procedere alla rimozione dei rifiuti – ha continuato Bonaccorso – sono state effettuate le ispezioni del caso e rinvenuti elementi che ci consentiranno di risalire ai trasgressori.
«Siamo ormai sulle loro tracce – ha concluso il comandante Bonaccorso – e una volta generalizzati si procederà alla verbalizzazione».
Sono state individuate anche piccole discariche debellate sul nascere. A coordinare il servizio di “San Gregorio pulita” è anche il consigliere delegato all’Ecologia e Ambiente Giovanni Zappalà che insieme al personale addetto e alle forze dell’ordine controlla le vie del paese.
«Siamo a fianco dei cittadini per guidarli al puntuale conferimento dei rifiuti differenziati – ha commentato il sindaco, Carmelo Corsaro – e vogliamo un paese pulito per questo non esiteremo a verbalizzare quei pochi che intendono vanificare il comportamento diligente della maggior parte dei sangregoresi».
Ma gli sporcaccioni non sono solo coloro che buttano la spazzatura senza regole ma anche alcuni proprietari di cani che, da tempo, lasciano depositare gli escrementi ai loro cani davanti le porte e i portoni di civile abitazione. Pochissimi portano con loro la paletta e la busta per ripulire e nessun cane ha la museruola.
        
 San Gregorio di Catania 17 giugno 2017  
 
Alfio Patti
Ufficio Stampa
Data 14/06/2017
Titolo Festa Sant’Antonio di Padova: fedeli e Reliquia
Foto
Dettagli
Testo SAN GREGORIO – La festa di Sant’Antonio di Padova come ogni anno ha raccolto numerosi fedeli al quartiere della “Radiusu” a San Gregorio. 

Quest’anno le celebrazioni hanno visto l’arrivo della insigne Reliquia di Sant’Antonio proveniente dalla Basilica Santuario Sant’Antonio di Messina (un pezzo del saio del Santo) che è stata accolta con fervore dalla cittadinanza e dalle istituzioni.

Una processione ha poi portato il Santo in giro per la sua contrada partendo da piazza Sant’Antonio percorrendo la Via Bellini, via Terzora e Via Rua di Sotto per ritornare nella propria chiesa.

La festa da anni vive un grande fermento grazie anche all’ottantanovenne Pippo Marinetti abitante della zona e devoto del Santo che si è battuto perché la chiesa e le celebrazioni riprendessero dando vita, così, al quartiere.

«Sant’Antonio ci invita a pensare alla vera ricchezza, quella del cuore – ha detto don Salvatore Scarpato che ha celebrato la messa conclusiva e accolto la Reliquia -; una ricchezza che ci apre le porte del cielo».

Per il primo cittadino, Carmelo Corsaro, che insieme ai rappresentanti delle forze dell’ordine e accompagnato dall’assessore Seby Sgroi, ha seguito tutta la manifestazione «Dare vita attraverso le tradizioni religiose a momenti di aggregazione così importanti – ha commentato – significa trasmettere ai giovani l’importanza dell’appartenenza, in questo caso ad una comunità che conserva antichi valori e sani principi».

L’iniziativa è stata coordinata dal Comitato festeggiamenti Sant’Antonio e patrocinata dal Comune di San Gregorio.

San Gregorio di Catania 14 giugno 2017  

Alfio Patti 

Ufficio Stampa 

 
Data 12/06/2017
Titolo Cantastorie, anima dell’identità siciliana
Foto
Dettagli
Testo Viaggio nelle vite e nelle opere di Rosa Balistreri, Turiddu Bella, Ciccio Busacca e Ignazio Buttitta
 
SAN GREGORIO – “Cantastorie, anima dell’identità siciliana”. Questo il titolo della “due giorni” organizzata dall’Associazione “Gli ultimi cantastorie” di Ragusa e patrocinata dall’assessorato al Turismo e Spettacolo della Regione siciliana e dal Comune di San Gregorio che si terrà il 17 e 18 giugno nell’Auditorium “C.A. Dalla Chiesa” a San Gregorio.
Con inizio alle ore 18,30 nelle due giornate saranno rivisitate le figure di quattro grandi artisti siciliani che hanno scritto, composto e cantato in siciliano: Balistreri, Bella, Busacca e Buttitta.
I quattro artisti saranno introdotti dal prof. Salvatore Riolo, già docente di Dialettologia Università di Catania, dott. Franco Occhipinti, presidente dell’associazione “Gli ultimi cantastorie” (RG), Prof. Maria Bella, presidente Centro studi “Tiruddu Bella” (SR).
A cantare i quattro autori saranno altrettanti cantastorie: Cettina Busacca, Laura De Palma, Luigi Di Pino e Alfio Patti. Coordinerà le serate la dott. Clara Damanti.
Farà da cornice alla manifestazione la mostra di carretti siciliani a cura di Ignazio Vinicio Puglisi.
«Siamo orgogliosi – ha commentato il sindaco di San Gregorio, Carmelo Corsaro – di ospitare questa prima edizione di Cantastorie perché è una pagina storico-culturale siciliana che merita maggiore attenzione. Nel settore – ha concluso – vi  sono tante eccellenze artistiche che in Sicilia e nel mondo fanno sentire la voce della nostra terra».
Per il presidente dell’Associazione “Gli ultimi cantastorie”, Franco Occhipinti «L’evento è a sostegno della candidatura de “La tradizione dei Cantastorie” nell’Unesco – ha spiegato -. Di recente, con la costituzione dell’Unione cantastorie stiamo registrando un grande movimento e risveglio di questa antica arte e abbiamo scoperto che i cantastorie di qualità non sono finiti, né finiranno. Ringrazio – ha concluso – la Regione Siciliana e il Comune di San Gregorio per aver accolto le nostre istanze».
L’ingresso alle manifestazioni è libero.
Data 12/06/2017
Titolo La fanfara dei bersaglieri di Casteldaccia ospite a San Gregorio
Foto
Dettagli
Testo l bersagliere Giuseppe Montesanto, che sfilerà per le vie cittadine a partire dalle ore 18 e chiuderà con un concerto in piazza Regina Margherita.

«Un'altra iniziativa che l'Amministrazione Corsaro ha sposato e che porterà per le vie cittadine allegria e spettacolo – ha dichiarato il consigliere comunale Giovanni Zappalà promotore dell'iniziativa -, da sempre i bersaglieri sono affascinanti ed eseguono marce spettacolari; si ringrazia la Casa salesiana "Sacro Cuore" di San Gregorio, nella persona del direttore don Michele Viviani, per l'ospitalità che offrirà ai componenti della fanfara».

San Gregorio di Catania 10 giugno 2017

Alfio Patti
Ufficio Stampa
Data 06/06/2017
Titolo “La musica è vita” concerto d’esordio di Giulia Privitera
Foto
Dettagli
Testo

SAN GREGORIO – Successo per l’esordio di Giulia Privitera che ha tenuto un concerto per pianoforte presso l’Auditorium “Carlo Alberto Dalla Chiesa” a San Gregorio.

La giovanissima musicista, che ha iniziato i suoi studi all’età di 6 anni sotto la guida della madre, M° Stefania Privitera, e del M° Carmelo Pappalardo, ha eseguito brani di Bach, Mozart, Schumann, Chopin, Rachmaninov. La diciottenne artista ha dimostrato, inoltre, anche la sua inclinazione alla composizione tant’è che ha eseguito un suo brano dal titolo “L’Addio” dedicato al nonno Turi Privitera pittore.

Il concerto è stato organizzato dall’assessore alle Politiche Sociali, Seby Sgroi e dall’Amministrazione comunale di San Gregorio.

«Siamo rimasti tutti rapiti dalla bravura della nostra giovane concittadina – ha commentato l’assessore Sgroi -. Sin dal nostro insediamento abbiamo sempre cercato e valorizzato le eccellenze della nostra cittadina. Giulia Privitera è un’eccellenza in erba che già presenta i presupposti per un futuro successo».

Per la giovane artista «la musica è vita – ha detto emozionata per il suo primo concerto – un’equazione tra me e lei indissolubile».

Nonostante la sua giovane età Giulia Privitera ha già ricevuto premi in concorsi prestigiosi e si è perfezionata seguendo corsi internazionali di interpretazione pianistica tenuti dal Maestro Sunghoon Simon Hwang e dal Maestro Aquiles Delle Vigne.

  

 

    

San Gregorio di Catania 31 maggio 2017  

 

Alfio Patti

Ufficio Stampa

 
Data 30/05/2017
Titolo Miti e leggende dello Stretto per gli alunni della “Purrello”
Foto
Dettagli
Testo La preside Barbagallo: «Abbiamo scelto di sperimentare e innovare»
 
 
SAN GREGORIO – “Miti e leggende dello Srtetto”. Così il titolo della manifestazione teatrale portata in scena all’Auditorium “Carlo Alberto dalla Chiesa” di San Gregorio dagli alunni della Primaria dell’Istituto comprensivo “Michele Purrello”.
Gli alunni delle quinte classi, sotto la guida di Ivan Rizzotto, hanno rappresentato, in chiave moderna il mito di Scilla e Cariddi e la leggenda di Colapesce in cui il vero protagonista è stato il mare. Il mare, infatti, è stato il tema scelto dalla scuola per istruire percorsi e progetti formativi per tutto l’anno scolastico.
« Abbiamo scelto il tema del mare – ha sottolineato la preside Gisella Barbagallo – sviluppando un grosso lavoro per mettere su un programma intenso puntando sulle competenze e abbiamo scelto di sperimentare e innovare».
A dare un saluto di benvenuto alla scuola e alla manifestazione sono stati il vicesindaco, assessore all’Istruzione, Ivan Albo e l’assessore ai Servizi sociali, Seby Sgroi.
La pièce si inserisce nell'ambito delle manifestazioni previste nel cartellone della scuola "FinalmentEstate" e che si concluderanno il 5 giugno prossimo.
  
 
     
 San Gregorio di Catania 29 maggio 2017  
 
Alfio Patti
Ufficio Stampa  
Data 24/05/2017
Titolo Incontro alla “Savio” per ricordare Falcone e “vincere la paura”
Foto
Dettagli
Testo «Palermo chiama Italia, San Gregorio risponde»
Incontro alla “Savio” per ricordare Falcone e “vincere la paura”
 
 
SAN GREGORIO – «Per sconfiggere la mafia occorre avere il coraggio di parlare, di vincere la paura. Occorre denunciare per difendere i propri diritti, noi non siamo soli, le istituzioni sono al nostro fianco». Questi ed altri i messaggi indirizzati agli studenti dell’Istituto comprensivo “San Domenico Savio” di San Gregorio che oggi, martedì 23 maggio, hanno assistito all’incontro dal titolo: “Dalla denunzia al processo: magistrati e avvocati strumenti a tutela della verità”.
L’evento si è tenuto presso l’Istituto per ricordare il 25° anniversario della strage di Capaci nella quale morirono Giovanni Falcone, la moglie Francesca Morvillo e gli uomini della scorta.
Sotto lo slogan “Palermo chiama Italia e San Gregorio risponde” i giovani studenti, che indossavano una maglietta con la scritta “Noi NO”, hanno preso parte ad una conferenza tenuta dal magistrato Fabrizio Aliotta, sostituto procuratore della Repubblica di Catania, dall’avv. Penalista presso il Foro di Catania, Ivan Albo nonché assessore all’Istruzione del Comune di San Gregorio, con la partecipazione del sindaco di San Gregorio, Carmelo Corsaro. Coordinatrice la preside Daniela Fonti.
Una giornata “per non dimenticare” che ha visto diversi momenti tra spettacoli come quello degli alunni delle quinte C e D dal titolo “Pirati sull’Isola del Tesoro”; l’esibizione dell’orchestra della scuola secondaria di I grado, la mostra di elaborati sulla Legalità in palestra.
«I magistrati e gli avvocati sono strumenti al servizio della verità» hanno spiegato i relatori ma i bambini hanno chiesto: «come si sente un avvocato nel difendere un mafioso?.
«Il nostro No scritto sulla maglietta – hanno continuato i bambini a turno – è un No contro la mafia, un No contro le vittime e ai soprusi e alla corruzione».
«Oggi la mafia sta mutando – ha spiegato il magistrato Aliotta – è più sofisticata e si insidia nelle stanze del potere corrompendo la politica, ma sono fiducioso nella società e nei messaggi di Falcone perché la mafia potrà essere certamente sconfitta».
Per il primo cittadino, Carmelo Corsaro «E’ anche una questione di dignità -, ha detto – Falcone combattendo la mafia voleva dare dignità al popolo siciliano che può ergersi e riscattarsi dimostrando di non avere paura e conquistare la libertà in una società civile».
Presenti i rappresentanti della Polizia provinciale e dell’Associazione nazionale carabinieri.
 
  
 
     
 San Gregorio di Catania 23 maggio 2017  
 
Alfio Patti
Ufficio Stampa
Data 17/05/2017
Titolo «L’albero, abbraccio e respiro del mondo».
Foto
Dettagli
Testo Donato un albero per la Bambinopoli sangregorese dai bambini della scuola dell’Infanzia “Solletico”

 
SAN GREGORIO – «L’albero, abbraccio e respiro del mondo».
All’insegna di questo messaggio i bambini della scuola d’Infanzia sangregorese “Solletico”, diretta da Annalisa Di Stefano, hanno voluto donare al territorio di San Gregorio un albero, un “photinia red rubin”,  piantato proprio dal sindaco, Carmelo Corsaro.
Il gesto è l’epilogo di un percorso che ha visto i bambini impegnati nel “Progetto Natura”.
«Quest’anno la scuola ha sposato il “Progetto natura” – ha spiegato Annalisa Di Stefano - per sensibilizzare i bambini sull’importanza del rispetto dell’ambiente; sin da piccolissimi occorre insegnar loro ad amarlo perché il nostro futuro dipende proprio dalla sua salvaguardia.
«Abbiamo iniziato il progetto – ha concluso la responsabile della scuola - dal seme nella terra fino alla crescita e sviluppo dell’albero. I bambini, così, hanno visto con i loro occhi concretizzarsi il frutto del loro amore e della loro cura verso la natura».
Il “photinia red rubin” e un albero sempre verde che trasforma i suoi fiori in foglie rosse a fine primavera, ed è stato piantato accanto alla bambinopoli di Piazza Immacolata.
In questo modo i bambini, giocando al parco giochi, potranno vedere crescere il loro albero.
Per il primo cittadino, per l’occasione nelle vesti di giardiniere, «la cultura del verde caratterizza il nostro Comune – ha detto -, ed è importante che le future generazioni sappiano curare il mondo in cui vivono. Noi abbiamo la Riserva Naturale Integrale “Immacolatelle e Micio Conti” – ha concluso -, settanta ettari di terra protetta nella quale si fanno con i giovani escursioni naturalistiche insieme al Cutgana affinché comprendano l’importanza e il rispetto per la Natura».
Durante la piantumazione anche i docenti della scuola, il presidente del consiglio comunale, Salvo Cambria e il comandante Polizia municipale di San Gregorio, Umberto Bonaccorso.
 
 
     
 San Gregorio di Catania 16 maggio 2017  
 
Alfio Patti
Ufficio Stampa
 
Data 15/05/2017
Titolo La fontanella di Contrada Cerza sarà presto ripristinata
Foto
Dettagli
Testo La fontanella di Contrada Cerza sarà presto ripristinata
 
SAN GREGORIO – Le fontanelle con acqua potabile, collocate nei piccoli e grandi centri, hanno sempre caratterizzato una comunità a servizio degli altri. Che siano i passanti o gli abitanti del circondario ad usufruirne rappresentano un punto di ristoro e di servizio al cittadino.
Per questo motivo l’Amministrazione comunale di San Gregorio ha sollecitato ed ottenuto il ripristino di quella eliminata in Contrada Cerza, zona sud del paese, durante i lavori di allargamento di Via Sgroppillo, strada riaperta di recente al flusso veicolare.
Durante i lavori di ampliamento, infatti, la storica fontanella che ha rifornito per decenni gli abitanti della frazione, è stata tolta ma non più ripristinata a conclusione dei lavori.
«Grazie, però, al nostro intervento – ha spiegato il sindaco Carmelo Corsaro – in collaborazione della ditta che ha eseguito i lavori e alla Protezione civile abbiamo garantito la nuova predisposizione della fontanella, e i lavori sono stati già predisposti.
«Abbiamo perso del tempo a causa di problemi burocratici – ha continuato -, ma grazie anche all’intervento del presidente della Sidra, avv. Alessandro Corradi, abbiamo accelerato questo iter che ci garantirà, nei prossimi giorni, l’installazione della fontanella.
«Si tratta di una piccola operazione, è vero, - ha concluso il primo cittadino – ma noi diamo importanza simbolica alla fontanella perché caratteristica della nostra collettività e in particolare del centro di aggregazione della Contrada Cerza. È  il mantenimento di una logica che vede il nostro paese un territorio vissuto e per questo abbiamo voluto mantenere ancora una volta questi simboli di identità sangregorese».
 
     
 San Gregorio di Catania 13 maggio 2017  
 
Alfio Patti
Ufficio Stampa
Data 15/05/2017
Titolo Progetto “Salute e sicurezza”
Foto
Dettagli
Testo Consegnato l’ottavo defibrillatore: destinatario il Centro diurno per anziani
 
 
SAN GREGORIO – “Siamo a quota otto”. Sono otto, infatti, i defibrillatori dislocati sul territorio sangregorese attraverso il progetto “Salute e sicurezza” pensato e concretizzato dall’Amministrazione comunale di San Gregorio sin dal suo insediamento.
Questa volta destinatario del defibrillatore, consegnato dal sindaco, Carmelo Corsaro, e dal presidente del consiglio comunale, Salvo Cambria, è stato il Centro diurno per anziani di Via Bellini.
Durante la manifestazione dedicata alla “Festa della Mamma”, promossa dall’assessore ai Servizi sociali, Seby Sgroi, in un affollato salone è stato consegnato lo strumento salva-vita.
«Quanto sia importante la prevenzione – ha spiegato il primo cittadino, Corsaro -, è cosa nota e noi vogliamo farla nella concretezza. In questo Centro si tengono attività, ludiche, ricreative e culturali e il luogo è sempre affollato di cittadini. Abbiamo ritenuto necessario, quindi, installare un defibrillatore anche qui nel rispetto delle direttive europee, un progetto a garanzia della salute e della sicurezza dei cittadini».
Nel suo intervento, il presidente del consiglio comunale Cambria ha sottolineato «come San Gregorio sia, in proporzione ai suoi abitanti, il Comune, dopo quello di Siena, che ne abbia di più. L’apparecchio - ha aggiunto – se usato con perizia e tempestività è in grado di salvare vite umane. Anche in questo caso – ha concluso – personale del posto sarà istruito per l’uso dell’apparecchio».
L’Amministrazione comunale, su input del presidente Cambria, e con l’impegno diretto del sindaco, Carmelo Corsaro, ha donato il primo defibrillatore nel 2015 alla Misericordia di San Gregorio, quindi un secondo è stato collocato in Piazza Regina Margherita ed un terzo nella sede del Municipio di Piazza Marconi.
Infine, altri quattro defibrillatori sono stati donati agli istituti scolastici comprensivi “San Domenico Savio” e “Michele Purrello”.
 
     
 San Gregorio di Catania 15 maggio 2017  
 
Alfio Patti
Ufficio Stampa
Data 11/05/2017
Titolo La storia di San Gregorio nella mani degli alunni della “Purrello”
Foto
Dettagli
Testo SAN GREGORIO – L’identità culturale e storica sangregorese, valorizzata dal sindaco Carmelo Corsaro col progetto “160° Anniversario dell’autonomia comunale di San Gregorio”, continua il suo percorso rivolto, stavolta, alle scuole.
E’ stato distribuito, infatti, agli alunni delle quattro V classi della primaria dell’Istituto “Purrello” il volume, scritto da Alfio Patti, dal titolo “San Gregorio di Catania nella storia e nella memoria”, pubblicato l’anno scorso da Maimone in occasione dell’evento.
A coordinare la cerimonia di consegna l’insegnante Graziella Ferro, alla presenza della dirigente scolastica, Gisella Barbagallo, del vicesindaco, Ivan Albo e dello stesso autore.
Nell’Auditorium della scuola, gli alunni, accompagnati dalle loro insegnanti, hanno ricevuto i libri dopo un breve discorso da parte degli intervenuti.
«Il libro rimarrà a disposizione degli studenti che si avvicenderanno nel corso degli studi – ha spiegato la preside Barbagallo – e sarà da stimolo per altre ricerche che i ragazzi saranno stimolati a fare».
Il vicesindaco Albo, coinvolgendo i bambini presenti ha parlato dell’importanza della memoria e della curiosità: «È importante conoscere la storia di chi ci ha preceduto – ha detto -, dei luoghi in cui viviamo, degli avi che hanno costruito questa comunità. Ciò potrà avvenire solo se abbiamo la curiosità e la voglia di sapere. Così facendo potremo avere la consapevolezza di essere cittadini del proprio territorio».
Il primo cittadino, Carmelo Corsaro, promotore del progetto ha così dichiarato: «Nel libro è contenuta la storia della nostra cittadina sin dalle sue origini che prendono corpo, però, a partire dal 1418. Oltre alla storia documentata – ha continuato – vi sono anche i personaggi che hanno caratterizzato il paese, prima Contrada, poi Casale e infine Comune. Interessanti le memorie raccolte attraverso documenti ma anche scritti e testimonianze.
«Il lavoro – ha concluso - svolto dal nostro concittadino Alfio Patti, poeta e scrittore con numerose pubblicazioni alle spalle, sta a sottolineare come San Gregorio non sia un “paese dormitorio” ma una realtà con un’antica e forte identità storica».
«Mi sono commossa sfogliando il libro – ha commentato l’insegnante Ferro -; perché ho rivisto parte della mia fanciullezza oltre alla foto dei miei avi; ho rivisto luoghi che ora sono completamente trasformati e altri che ho meglio conosciuto, insomma il libro ci permette di capire  meglio il nostro paese».
Alfio Patti, in conclusione, ha ringraziato quanti hanno permesso questa interessante operazione culturale.
Per l’Istituto scolastico “San Domenico Savio” la distribuzione dei libri è prevista per mercoledì 24 maggio.
    
 San Gregorio di Catania 11 maggio 2017  
 
Alfio Patti
Ufficio Stampa
 
Data 06/05/2017
Titolo Tombini rumorosi in via Sgroppillo.
Foto
Dettagli
Testo Tombini rumorosi in via Sgroppillo.

 
 
SAN GREGORIO - Sarebbero difettosi i tombini installati sulla nuova via Sgroppillo.
A comunicare l’irregolarità sono stati gli stessi abitanti della zona che da qualche mese vengono costantemente disturbati da un intenso e fastidioso rumore. Le lamentele sono state inoltrate al Comune e il sindaco, Carmelo Corsaro, insieme al vicesindaco Ivan Albo, si sono subito attivati per risolvere il problema.
«Sollecitiamo da oltre due mesi la risoluzione del problema – ha spiegato il vicesindaco Ivan Albo - ma fino ad oggi promesse e poco di più».
Intanto numerose arrivano le lamentele al Comune da parte dei residenti della zona interessata.
«Nei giorni scorsi, stante il nostro pressante intervento, - ha aggiunto l'assessore ai Lavori pubblici Albo - la Protezione Civile ha inoltrato una diffida formale ad adempiere affinché l'impresa esecutrice ottemperi all’inconveniente entro e non oltre 20 giorni».
Sembrerebbe solo questione di qualche giorno, quindi, perché in caso di inottemperanza i lavori di ripristino dei tombini verranno affidati ad altra ditta con addebito.
«Seguiremo con attenzione i giorni della scadenza della diffida – ha rassicurato il Sindaco Corsaro - augurandoci che l'impresa dia ancora una volta prova di efficienza e risolva a breve il problema perché per i residenti il costante rumore dei tombini al passaggio di ogni mezzo è davvero diventato insopportabile».
 
    
 
            
 San Gregorio di Catania 05 maggio 2017  
 
Alfio Patti
Ufficio Stampa
 
 
Data 05/05/2017
Titolo Scuola “Savio”: riacquistati in tempi record i pc rubati
Foto
Dettagli
Testo SAN GREGORIO - Sono 15 i nuovi pc acquistati coi fondi del Comune di San Gregorio per l'Istituto comprensivo statale “San Domenico Savio” a cura dell’assessorato per le Politiche scolastiche.
I nuovi hardtop sono già stati configurati ed installati all'interno delle classi della primaria dove lo scorso dicembre alcuni balordi avevano fatto irruzione durante le vacanze natalizie e scassinato gli armadi delle Lim, le lavagne multimediali, rubando tutti i computer contenuti al loro interno.
«Fu drammatico scoprire il furto ma avevamo promesso di ristabilire la normalità didattica in brevissimo tempo - afferma l'assessore per la Pubblica istruzione Ivan Albo - così grazie all'efficiente ausilio della direzione della “Savio” abbiano ricomprato i pc per i nostri bambini che già da giorni hanno ripreso con regolarità l'utilizzo digitale delle loro lavagne».
Questa di dicembre non è stata l’unica volta in cui l'Istituto scolastico è stato preso di mira dai ladri.
Più volte i balordi hanno creato ingenti danni ai materiali didattici ed alla scuola.
«Adesso abbiamo adeguato in sicurezza la scuola per evitare il ripetersi di quanto accaduto in precedenza – ha spiegato il vice sindaco Albo - ho preteso che venissero installate telecamere a circuito chiuso in Full Hd e visione notturna collegate con le forze dell'ordine in aggiunta al sofisticato sistema d'allarme recentemente attivato in sinergia coi carabinieri».
A consegnare le attrezzature elettroniche alla dirigente della “Savio”, Daniela Fonti, sono stati, oltre al sindaco, Carmelo Corsaro, l’assessore Albo e il presidente del consiglio comunale, Salvo Cambria.
Questi nuovi computer danno alle insegnanti gli strumenti più avanzati della didattica moderna per sviluppare, in maniera esponenziale, i contenuti del percorso curriculare.
Con i recenti acquisti di Lim per tutte le classi dell'istituto “Savio”, insieme all'implementazione della rete internet ed il ripristino delle attività informatiche è stata completata la strumentazione per una migliore didattica digitale: «il furto dei pc aveva privato gli alunni della primaria – ha commentato il sindaco, Carmelo Corsaro - di strumenti essenziali per l’apprendimento che, adesso, con i nuovi computer potranno nuovamente riprendere in linea con la modernità e l'alta qualità dell'offerta formativa della “Savio”».
    
 
            
 San Gregorio di Catania 05 maggio 2017  
 
Alfio Patti
Ufficio Stampa
 
Data 05/05/2017
Titolo “Sei ore da vivere”
Foto
Dettagli
Testo “Sei ore da vivere” marcia in onore della vita, dello sport e in ricordo di Giordana Di Stefano
 
SAN GREGORIO – Ai nastri di partenza la terza edizione della “Sei ore di San Gregorio da Vivere”, che si terrà domani, sabato 6 maggio, con inizio alle ore 18 in Piazza Immacolata.
Boom di iscrizioni quest'anno sia per la gara individuale (oltre 30 ultramaratoneti, provenienti da tutte le provincie siciliane) che per le 9 staffette maschili, miste e femminili.
L’evento è organizzato dalla consigliera comunale Eleonora Suizzo e patrocinata dall’assessorato allo Sport, dal sindaco, Carmelo Corsaro e dalla Presidenza del consiglio comunale, Salvo Cambria. Dalle ore 18 fino alla mezzanotte, sei ore di corsa individuale e fit walking per le vie cittadine per valorizzare la vita e lo sport. Durante la gara in piazza momenti di musica e danza. A conclusione la premiazione e un “pasta party”.
«Il 6 maggio – ha spiegato la consigliera Suizzo – è nata Giordana Di Stefano, la giovane mamma di Nicolosi uccisa dalla mano feroce del suo ex compagno, e in suo onore si correrà per 6 ore, intorno alla suggestiva piazza di Piano Immacolata, dalle 18 alle 24.
«Contemporaneamente – ha continuato la Suizzo - all'interno della piazza lo Iasm, grazie alla disponibilità di Angela Marchese e del suo team di istruttori esperti, darà dimostrazione delle principali pratiche di autodifesa. La giornata di sport, divertimento e condivisone si concluderà a mezzanotte con la premiazione dei vincitori e il pasta party per tutti i partecipanti». 
Il primo cittadino, Carmelo Corsaro, si ritiene soddisfatto «È una manifestazione – ha detto - che cresce ogni anno e che dimostra quanto uno sport speciale come il podismo ed in particolare la corsa ultra sia un fenomeno in crescita e sempre più apprezzato». 

    
 
            
 San Gregorio di Catania 05 maggio 2017  
 
Alfio Patti
Ufficio Stampa
 
Data 03/05/2017
Titolo “Sei ore da vivere”
Foto
Dettagli
Testo SAN GREGORIO  - Sabato 6 maggio, alle ore 18, in Piazza Immacolata avrà inizio la terza edizione di “Sei ore di San Gregorio da vivere”, organizzata dalla consigliera comunale Eleonora Suizzo e patrocinata dall’assessorato allo Sport Roberta Mazzullo, dal sindaco, Carmelo Corsaro e dalla Presidenza del consiglio comunale, Salvo Cambria. Dalle ore 18 fino alla mezzanotte, sei ore di corsa individuale e fit walking per le vie cittadine per valorizzare la vita e lo sport.
Durante la gara in piazza momenti di musica e danza. A conclusione la premiazione e un “pasta party”.
 
    
            
 San Gregorio di Catania 03 maggio 2017  
 
Alfio Patti
Ufficio Stampa
 
Data 03/05/2017
Titolo Piazze Wi-Fi a San Gregorio
Foto
Dettagli
Testo Il Comune abbraccia la nuova tecnologia wireless per velocizzare le comunicazioni
 
SAN GREGORIO - Un altro punto del programma dell’Amministrazione Corsaro è stato attuato.
Si tratta del progetto “Piazze Wi-Fi a San Gregorio”. Il progetto, che prevede la localizzazione di alcuni free wi-fi hot spot nelle piazze ed in altri luoghi pubblici del Comune di San Gregorio è in fase di conclusione.
Attualmente il servizio, gratuito, è disponile nei seguenti siti: Piazza Guglielmo Marconi, Piazza Regina Margherita, Piazza della Repubblica, Largo Mignemi (Delegazione Comunale – Cerza), Parcheggio Istituto scolastico San Domenico Savio.
Prossimamente la rete wi-fi sarà usufruibile anche in Piazza Immacolata, dove gli apparati sono già installati, ma un problema legato al passaggio della rete fisica Telecom sta ritardando il collegamento.
«Il servizio Free Wi-Fi Hot Spot - ha commentato il sindaco, Carmelo Corsaro - nasce nell’ambito di un progetto di razionalizzazione delle spese per telefonia ed internet che, senza un aumento significativo dei costi, ha permesso di attivare il servizio in questione oltre a migliorare i servizi telefonia/internet nelle sedi comunali e nelle scuole. E ciò nell’ambito del miglioramento dei servizi tecnologici, meno visibili ma essenziali dal punto di vista della gestione dell’ente, quelli legati alla conservazione dei dati. La datata struttura esistente – ha concluso il dott. Corsaro - è stata sostituita con un sistema di Server locali e contemporanea conservazione su Cloud».
«Per il progetto si è scelto il meglio che c'è sul mercato: Cisco Meraki ed Access Point MR62 – ha spiegato l’ing. Salvo Pennisi che ha seguito il progetto -, la soluzione più semplice ed efficace per gestire il network direttamente in cloud. Sono state inoltre realizzate delle opere di ottimizzazione, sostituendo i link esistenti con dei collegamenti Hiperlan a 5 Ghz, con potenzialità e capacità di collegamento decisamente superiori».
Per utilizzare la rete Wi-Fi messa a disposizione dal Comune, nei siti sopra indicati, basta collegarsi al Ssid: San Gregorio Ospiti (che dovrebbe apparire automaticamente nell’elenco delle reti wi-fi disponibili) ed autenticarsi seguendo le indicazioni sul proprio dispositivo mobile (smartphone, tablet, ecc) dotato di collegamento Wi-Fi.
Il progetto è stato realizzato nel rispetto delle norme vigenti e con sistemi tecnologici all'avanguardia (Infrastruttura server basata su Tecnologia Cisco ExpressPod - Fibra Virtuale da 10 Mbit - Sistema Veeam di Back-Up remoto) che permettono di ottimizzare la gestione dei dati e di azzerare il rischio della perdita dei dati stessi con recupero immediato anche in caso di danneggiamento dei supporti in sede.
 
San Gregorio di Catania 03 maggio 2017  
 
Alfio Patti
Ufficio Stampa