AccessibilitàAccessibilitàAccessibilità

Tutti gli elementi

13/07/2019

SAN GREGORIO: A PIPPO MARINETTI IL PREMIO “MAESTRO ANGELO PENNISI”

SAN GREGORIO: A PIPPO MARINETTI IL PREMIO “MAESTRO ANGELO PENNISI” SAN GREGORIO – Nell’Istituto salesiano “Sacro Cuore” di San Gregorio, diretto da don Michele Viviano, si è svolto l’incontro annuale degli ex allievi che, oltre a delle conferenze riguardanti i temi che vedono il messaggio e le opere di don Bosco inseriti in una società tecnologicamente evoluta, ha visto anche la prima edizione del premio “Maestro Angelo Pennisi”. Dopo l’introduzione del presidente regionale Ex allievi di Sicilia, Mario Li Causi, è stata la volta del presidente nazionale Giovanni Costanza che ha parlato sul tema “Quale ex allievo oggi?”. Suor Rosetta Calì, invece, ha fatto un’attenta disamina dal titolo: “Nell’Era del web ripartiamo dei valori”. Durante il seminario è stato lanciato il Premio intitolato al Maestro Angelo Pennisi, sangregorese, anch’egli fervente sostenitore, sin da giovane, dei principi di don Bosco; attivista e trascinatore di giovani. Il premio è stato conferito al novantunenne sangregorese Pippo Marinetti, il più anziano degli ex allievi, ex presidente, generoso mecenate. Da ex allievo, fervente cattolico, Marinetti ha contribuito al sostentamento delle attività ecclesiastiche e come mecenate ha sostenuto la chiesetta e la festa in onore di Sant’Antonino. A lui si deve la rinascita del quartiere “Radiusu” che ha ritrovato, grazie alle attività della chiesetta, aggregazione e vita sociale. «Tutto ciò che faccio – ha commentato Marinetti dopo aver ricevuto la targa consegnata dal presidente dei locali ex allievi, Nino Sciuto – lo faccio col cuore. Alla mia età vivo di gratificazioni che mi arrivano da tanta gente. Ho seminato e ora raccolgo i frutti che sono quelli dell’amore e della fratellanza, del rispetto e dell’amicizia». Presenti anche la presidentessa ex allieve Anna Maria Rasà, la delegata suor Carmelina Coniglione, il delegato don Roberto Dominici e il direttore don Michele Viviano. San Gregorio di Catania 13 luglio 2019 Alfio Patti Ufficio Stampa