AccessibilitàAccessibilitàAccessibilità

Tutti gli elementi

18/11/2017

Democrazia partecipata

Possibile votare i progetti ma non oltre il 4 dicembre SAN GREGORIO – Sono sette i progetti sottoposti dal Comune di San Gregorio ai propri cittadini relativi alla “democrazia partecipata” che potranno essere votati entro e non oltre le ore 12 di lunedì 4 dicembre 2017. Così come previsto dalla legge regionale n. 5/2017, la quota del 2% delle somme trasferite dalla Regione Siciliana al Comune sangregorese dovrà essere spesa con forme di “democrazia partecipata utilizzando strumenti che coinvolgano la cittadinanza per la scelta di azioni di interesse comune”. Le azioni o progetti per i quali i cittadini dovranno esprimere la preferenza sono i seguenti: Potenziamento assistenza alla comunicazione indirizzata ai soggetti autistici; Cestini per deiezioni canine; Segnaletica Istituzionale (Indicazione stradale per Comune, Centro diurno, Delegazione ecc.); Acquisto di materiale per incentivare la raccolta differenziata; Servizio di assistenza anziani non autosufficienti e disabili per raccolta rifiuti mediante utilizzo servizio civico; Acquisto giochi e riqualificazione dei parchi giochi per un Paese a dimensione bambini e Acquisto, ripristino ed istallazione di arredo urbano e verde pubblico (panchine, fioriere, piante, cestini). Potranno votare tutti i cittadini sangregoresi che abbiano compiuto 18 anni di età e sarà possibile esprimere una sola preferenza per uno dei progetti. Le indicazioni in merito alla preferenza dovranno pervenire al Comune di San Gregorio di Catania con una sola delle seguenti tre modalità al fine di consentire al maggior numero possibile di residenti di comunicare la propria eventuale preferenza tra le seguenti linee di intervento del programma politico amministrativo dell’Amministrazione: - Sito internet istituzionale: www.comune.san-gregorio-di-catania.ct.it; oppure - App dell’Ente; oppure - Votazione a mezzo modello cartaceo da presentare presso l’U.r.p. - P.zza Marconi 11 e/o Delegazione Comunale, via Sgroppillo/Slargo Mignemi. «La Democrazia partecipata – ha spiegato il sindaco, Carmelo Corsaro - si propone quale strumento innovativo di stimolo e di partecipazione dei cittadini alla vita politica ed amministrativa del proprio territorio. Il Budget, ossia l’importo per il quale si richiede alla cittadinanza di esprimere un’indicazione in ordine alla destinazione, - ha concluso il dott. Corsaro - potrà essere modificato in base alle disposizioni del dipartimento Autonomie Locali della Regione Siciliana, che fornisce le modalità attuative». San Gregorio di Catania 18 novembre 2017 Alfio Patti Ufficio Stampa