AccessibilitàAccessibilitàAccessibilità

Tutti gli elementi

18/01/2017

Emergenza freddo a scuola

Tredici pompe di calore in più per aumentare il riscaldamento delle aule in questi giorni freddi alla “Purrello”.
 
 
A partire da oggi i piccoli studenti si sono visti raddoppiare il calore per sopperire a queste temperature fredde oltre le medie stagionali.
L’Amministrazione comunale di San Gregorio sempre attenta ai bisogni dei bambini e delle scuole ha voluto fare questa sorpresa provvedendo ad installare, in questo fine settimana e facendo lavorare impiegati e operai in emergenza, tredici nuove pompe che si sono addizionate ai termosifoni già esistenti e revisionati.
«In questi giorni – ha spiegato il sindaco, Carmelo Corsaro - a seguito di queste basse temperature oltre misura, si sono creati disagi nei nostri istituti comprensivi. Uno di natura ordinaria nel plesso della “Savio” riguardante il funzionamento della caldaia dove prontamente è intervenuto l’assessore Ivan Albo; l’altro intervento invece è stato di natura straordinaria e più urgente, nonostante le strutture della “Purrello” siano efficaci a garantire una temperatura congrua per fronteggiare questo maltempo. Abbiamo pianificato un intervento strutturale installando 13 pompe di calore».
Per l’assessore alle Politiche scolastiche, Ivan Albo, «l’acquisto e l’installazione delle pompe – ha detto – comporteranno un risparmio di 12 Kilowatt al giorno e assicureranno un maggior calore. Tutto questo – ha concluso – è frutto della sinergia col sindaco Carmelo Corsaro, col presidente del consiglio comunale, Salvo Cambria, i consiglieri Nunzio Pedalino e Natale Cosentino, oltre all’Ufficio tecnico».
«Un’operazione rapida espletata nel fine settimana  - ha ribadito il primo cittadino - che ha permesso di riqualificare in termini energetici la struttura. Questo è l’inizio di un percorso di efficientamento più generale per tutti i plessi scolastici.
«Siamo sempre attenti – ha concluso il sindaco Corsaro - a ciò che coinvolge i nostri cittadini più piccoli e non possiamo permetterci di trascurare la loro serenità. Invito i cittadini a utilizzare tutti i mezzi a loro disposizione, soprattutto quelli tecnologici, (abbiamo istituito un’App apposita) per indicare all’Amministrazione problemi o disagi». 
 
 
San Gregorio di Catania 16 gennaio 2017
 
 
Alfio Patti 
Ufficio Stampa