AccessibilitàAccessibilitàAccessibilità

Tutti gli elementi

29/11/2015

Raccolta Differenziata

«Sperimenteremo dal prossimo 1 dicembre, con circa 200 utenze altamente residenziali, il servizio integrato del porta a porta». Queste le parole del vicesindaco di San Gregorio Ivan Albo, promotore dell’iniziativa.
Il servizio sperimentale prevede un processo di radicale miglioramento e facilitazione per l’utenza nella gestione e raccolta dei rifiuti finalizzato all’incremento consistente dei valori della raccolta differenziata per il Comune sangregorese. «Per organizzarlo in questi mesi abbiamo previsto coi responsabili della Mosema i vari passaggi necessari per l'efficentamento del servizio – ha spiegato Albo - partendo da una corretta e diffusa campagna di informazione al cittadino e puntando su sistemi di interazione quali l’App del Comune e il sito, mettendo a disposizione macchinari votati a questo tipo di raccolta porta a porta».
Il servizio verrà svolto nel complesso residenziale di via Raffaello Sanzio a partire dal prossimo martedì 1 dicembre e potrebbe estendersi in futuro anche in altre parti del territorio. L’obiettivo intende ottenere maggiore margini di raccolta differenziata in comprensori piccoli ma ad alta intensità abitativa e residenziale.
«Siamo certi di poter produrre obiettivi di percentuale molto elevati – ha continuato il vicesindaco - consci che i servizi funzionano se si acquisiscono le opportune informazioni tramite un’efficiente campagna di sensibilizzazione. Ho lavorato a lungo su questo progetto, dopo aver reso operativa la programmazione capillare del servizio di scerbamento e spazzamento meccanico presso la zona sud, finora quasi ignorata. Sono convinto che fino ad oggi non siano stati opportunamente valorizzate le differenti esigenze dei vari comprensori che andavano divisi adeguando i servizi all'occorrenza – ha concluso Albo – dunque dedicheremo i prossimi mesi per razionalizzare il lavoro già messo in opera»
   
 
San Gregorio di Catania 28 novembre 2015 Ufficio Stampa Comune San Gregorio di Catania
 
L’Addetto stampa
Alfio Patti